MEDIANTE

Associazione culturale

Riappropriarsi del silenzio

10 gennaio 2021

(in silenzio)

Foggia senza mafia?

sarebbe una città in grado di godere del silenzio,
quello autentico, di quando si partecipa
e si appartiene realmente al contesto
anche soltanto con lo sguardo
perché ne cogliamo il senso più profondo,
il respiro.

Senza tutta questa violenza, si potrebbe ascoltare il silenzio
di chi pensa,
di chi ascolta,
si potrebbe assistere a quell’attimo prima di agire.

Ora, invece,
la parola silenzio
affoga incastrata tra le alghe,
spinta con forza verso il basso dalla parola
omertà,
che ne altera e contamina il senso.

Oggi diciamo che si resta in silenzio di fronte alla mafia

se così fosse
avremmo già pensato,
ascoltato e visto
una soluzione,

questo non è silenzio
questo caos è l’omertà.

Si sente, in questa città
che ci siamo fatti strappare via dalle mani
anche il vero significato del silenzio.